Liceo Ginnasio Statale "Aristosseno"
     ad indirizzo classico,scientifico,linguistico   e sezioni linguistico e scientifico
internazionale ad opzione francese

la fenice

Taranto

14:02
mer 23 agosto 2017

 Home

  

Siti in lingue estere:    English Pages   Site Français   Sitio Español   Deutsche Seiten    

ARCHIVIO DIDATTICO AUTOVALUTAZIONE LO JONIO CULTURA DEL TERRITORIO EVENTI P.O.F.  ERASMUS + CLIL ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO AGORA' STUDENTI

  Home
  P.T.O.F. 2016/19
  Criteri di attribuzione del voto di condotta
  Piano di Miglioramento
  Animatore Digitale
  Libri di testo 2017/18
  Patto di Corresponsabilità
  Il logo del Liceo
  Amministrazione Trasparente
  Regolamento d'Istituto
  Privacy policy del sito e uso dei cookies
  Catalogo biblioteca
  Site Français  
  English Pages    
  Sitio Español
  Deutsche Seiten  
  Credits



"La Fenice"
giornale scolastico degli studenti del Liceo

CORSI E ESAMI NUOVA ECDL
per interni e esterni


Alliance Francaise di Taranto





Brochure del Liceo


chi era Aristosseno


L'Aristosseno e il Territorio Print E-mail
31 ago 2010

Situato in posizione prestigiosa sul lungomare della città di Taranto, il Liceo Ginnasio Statale "Aristosseno" rappresenta il principale polo della provincia jonica operante nel settore della formazione linguistica. Dal 1987, anno della sua nascita, il Liceo Aristosseno opera in un contesto economico e socio-culturale tuttora in via di trasformazione: alla cultura dell’acciaio, che fino a qualche anno fa costituiva l’asse portante dell’economia locale, si viene sovrapponendo, in maniera sempre più chiara, l’idea che il futuro economico della città va costruito su basi diverse e in vista di nuovi obiettivi.

Dal 1987, anno della sua nascita, il Liceo Aristosseno opera in un contesto economico e socio-culturale tuttora in via di trasformazione: alla cultura dell’acciaio, che fino a qualche anno fa costituiva l’asse portante dell’economia locale, si viene sovrapponendo, in maniera sempre più chiara, l’idea che il futuro economico della città va costruito su basi diverse  e in vista di nuovi obiettivi. In questo contesto l’Aristosseno si è posto sin dall’inizio come punto di riferimento per tutti i giovani decisi a vivere in posizione non marginale le fasi di questa trasformazione socio-culturale ed economica. Sin dai suoi esordi, infatti, la scuola si è proposta all’utenza non solo come laboratorio – allora unico sul territorio – di sperimentazione educativa e didattica, ma anche come centro di accoglienza e di scambi culturali a livello europeo ed extraeuropeo.

La promozione delle lingue comunitarie è stata ed è tuttora una delle attività didattiche che meglio caratterizzano l’offerta formativa della nostra scuola: essa si esplicita nella presenza di due indirizzi linguistici (Brocca il primo ed Internazionale ad opzione Francese il secondo) e di un Indirizzo Scientifico Internazionale, che rappresentano comunque solo una parte dell’offerta formativa complessiva, nell’ambito della quale è possibile inoltre optare per l’indirizzo Scientifico Brocca, oppure scegliere tra le due opzioni previste dall’area degli studi classici: un Indirizzo Classico tradizionale e un Indirizzo Classico Sperimentale Brocca. Un apporto significativo alla diffusione delle lingue comunitarie è stato fornito anche dai numerosi Progetti Europei ai quali la scuola ha partecipato, anche in qualità di istituto coordinatore, nell’ambito del “PROGRAMMA SOCRATES”, e dall’accoglienza riservata agli alunni stranieri che hanno deciso di iscriversi ai corsi regolari del nostro liceo, o che hanno comunque scelto la nostra scuola per svolgervi un anno di studio all’estero.

La qualità dell’insegnamento linguistico è peraltro accresciuta dall’apporto didattico di ben 15 docenti di lingua madre inglese, tedesca, francese e spagnola, e dalla presenza di 3 laboratori linguistici dotati di collegamento video-satellitare e di 2 laboratori linguistici multimediali, dotati della più moderna strumentazione informatica. Una particolare attenzione la scuola riserva ai problemi connessi con la salvaguardia dell’ambiente e con la tutela dei diritti civili e umani: nei due indirizzi scientifici, sia a livello di curriculum che a livello di attività extra-curricolari, infatti, si sono messi a punto e realizzati progetti e piani di lavoro nei quali tali problemi risultano coerentemente integrati nel corpo della programmazione disciplinare ed interdisciplinare: le conseguenze dell’inquinamento idrico e atmosferico prodotto dall’acciaieria locale, l’esame delle possibili soluzioni al problema, quali vengono prospettate dagli esperti della locale Facoltà di Ingegneria dell’Ambiente, la riflessione sugli effetti della riconversione economica in termini di miglioramento della qualità della vita e di nuove possibilità di occupazione sono ancora gli argomenti chiave di un percorso didattico-educativo che contribuisce in misura non trascurabile alla crescita umana e culturale di nostri alunni e li mette concretamente a contatto con la realtà in cui dovranno vivere ed operare.

Nei due Indirizzi Classici, attraverso una particolare curvatura della programmazione della Storia dell’Arte e delle discipline di indirizzo, si propongono all’attenzione degli alunni i problemi connessi con la valorizzazione del nostro patrimonio artistico e, in particolare, di quello archeologico: la conoscenza della più antica storia locale, le frequenti visite di studio presso il Museo Archeologico Nazionale e nei numerosi siti archeologici disseminati sul nostro territorio mirano infatti a consolidare negli allievi il legame con la città e a renderli consapevoli delle possibilità di sviluppo economico e culturale che tale patrimonio potrebbe generare in un prossimo futuro. L’Indirizzo Classico della Comunicazione e della Sperimentazione Brocca, poi, oltre che stimolare gli allievi ad un uso consapevole dei vari linguaggi in generale, si propone in certo qual modo, come cerniera di collegamento con la neonata Facoltà di Scienze della Comunicazione, e costituisce quindi il primo gradino di un iter formativo orientato anche a valorizzare, attraverso la conoscenza delle tecniche  della comunicazione, gli aspetti più significativi della realtà del territorio.

Lo studio delle nuove Tecnologie della Comunicazione e dell’Informazione ed inoltre la presenza di professionalità qualificate e di 4 laboratori informatici multimediali, quasi tutti attrezzati di strumentazione completa e di collegamento via Internet, hanno permesso alla nostra scuola di accreditarsi sul territorio come sede, indicata dall’A.I.C.A., di corsi e di esami per il conseguimento della Patente Europea del Computer (ECDL), ma soprattutto consentono di utilizzare, in tutti gli indirizzi e nell’ambito di tutte le discipline, metodologie didattiche innovative e di attivare numerosi contatti con altre realtà, locali e non. I collegamenti con il territorio sono assicurati da una serie di convenzioni attraverso le quali la scuola, soprattutto nell’ambito delle attività extra-curricolari, opera di concerto con le agenzie formative presenti in zona. Il legame con le famiglie degli alunni e degli ex-alunni è mantenuto vivo dalla partecipazione degli alunni alla cerimonia di consegna di   due borse di studio, volute e sponsorizzate dalle famiglie di due ex-alunni e a loro intitolate: si tratta delle borse di studioMARCO MOTOLESE” e “ANGELA GILIBERTI”, che vengono assegnate ogni anno ai due allievi più meritevoli dell’Aristosseno nel corso di una suggestiva manifestazione a cui partecipano rappresentanze di tutte le componenti della scuola. La prassi dell’accoglienza, l’apertura alle realtà di altri paesi, soprattutto quelli emergenti dell’Est Europeo (nei quali, grazie alle relazioni amichevoli stabilite dal nostro Dirigente Scolastico, è stato introdotto l’insegnamento della lingua italiana), il gemellaggio con alcune città europee e, più in generale, i contatti che nel corso di questi anni sono stati attivati con i paesi di tutto il mondo, sono tutti elementi che testimoniano non solo la vocazione culturale della nostra scuola nel senso più moderno del termine, ma anche il suo impegno ad affiancare e sostenere il processo di crescita della città in rapporto ai nuovi obiettivi di sviluppo economico e produttivo.

Su queste basi l’Aristosseno è pronto ad accogliere gli input culturali provenienti da un sistema scolastico a sua volta in fase di crescita e di trasformazione e si prepara ad affrontare nel prossimo futuro la sfida per una scuola rinnovata e sempre più efficiente.

 

 

notizie sulla scuola
VIALE VIRGILIO 15
74123 TARANTO
vedi posizione su Google Maps
Telefono/Fax: 0994534895
SITO WEB:
www.liceoaristosseno.gov.it
indirizzi e-mail
:
tapc070005@istruzione.it
posta certificata:  tapc070005@pec.istruzione.it
Codice Meccanografico: TAPC070005
Dirigente Scolastico:
prof. SALVATORE MARZO

D.S.G.A: Sig. Biagio Pupino


ai sensi del D.Lgs. n° 33/2013 e relativa delibera ANAC n° 430/2016






webmaster e animatore digitale
prof. Giacomo De Florio
(cliccare qui per inviare una email)


credits

Tutto quello che è presente in questo sito (testi,immagini,loghi, disegni, ecc.) è proprietà dei rispettivi autori e del Liceo Ginnasio Statale "Aristosseno". Le opinioni espresse negli articoli appartengono ai rispettivi autori i quali se ne assumono tutte le responsabilità.
Risoluzione consigliata:1024 x 768