A Journey into the Mind

Immaginiamo di fare un viaggio nel tempo: è la notte di Capodanno del 2019, siamo tutti felici e pieni di buoni propositi, alle 23:59 tutti emozionati iniziamo a fare il conto alla rovescia in attesa di un anno pieno di gioia e felicità e…3…2…1…PUFF… Ci ritroviamo catapultati in uno di quei film distopici sulle epidemie, un tornado di emozioni contrastanti (speranza, paura, felicità, rabbia) che ha sconvolto tutto. Chi l’avrebbe mai detto che nel 2020 le nostre vite sarebbero cambiate così radicalmente.

Ormai tutto ha un valore diverso, tutti i momenti che prima mi sembravano banali o insignificanti, adesso pagherei oro per poterli rivivere: passeggiare in riva al mare o semplicemente passeggiare senza la mascherina, giocare a palla sulla spiaggia, sentire il vento tra i capelli, prendere un caffè con gli amici e addirittura correre per poter prendere il pullman e andare a scuola.

Mi manca quella vocina nella testa che ogni mattina mi diceva: «Miriam svegliati, hai un sacco di cose da fare oggi!».
Ho una visione totalmente differente di tutto ciò che mi circonda; quando guardo un film o una semplice pubblicità mi soffermo su particolari insignificanti a cui prima non avrei dato la minima importanza, per esempio il numero di persone in una stanza, gli abbracci e i saluti tra due che si incontrano…
Quando guardo una vecchia foto, penso tra me e me “come vorrei tornare indietro nel tempo!”.

Insomma, nulla é né sarà più come prima. Ma è una sconfitta? O dovremmo anzi, paradossalmente,  considerarla una vera e propria vittoria, un modo per tornare ad apprezzare di più tutto ciò che ci circonda?

Avete presente la canzone dei Negramaro, Meraviglioso [si, è una canzone di Domenico Modugno, ma per la generazione dei millenials coincide ormai con il remake dei Negramaro…, ndr]? “Ma come non ti accorgi, di quanto il mondo sia meraviglioso”…
Beh, questo è diventato il motto della mia vita.

Grazie a questa epidemia ho imparato a non dare nulla e nessuno per scontato, ogni momento, ogni luogo, ogni persona ha un valore molto importante, anche i gesti più insignificanti come una carezza o un bacio sulla guancia sono speciali.
Ho imparato a non lamentarmi per un giornata NO, ma ad amare ogni cosa e vivere ogni giorno come fosse l’ultimo della mia vita.
Da oggi tutto è speciale…anzi no…tutto è semplicemente MERAVIGLIOSO!

18 thoughts on “A Journey into the Mind

  1. Brava e meravigliisa Miriam, mi ha emozionato molto questo articolo scritto da un’adolescente

  2. Bravissima Miriam,quello che hai scritto rispecchia quello che gran parte di noi pensano. Hai centrato in pieno la morale che questa pandemia ci ha trasmesso.

  3. Non ci sono parole per descrivere la bravura di questa ragazza che ha colto a pieno il tema delle difficoltà che abbiamo avuto per questo periodo , che non devono farci arrendere ma bensì devono farci ripartire più forti di prima.

  4. “Bellissime parole, piene di emozione e sincerità, si vede che è un articolo scritto davvero con il cuore”

  5. Bellissimo articolo che esprime la profondità d’animo dell’autrice. Complimenti, Miriam Fornaro

  6. Se la nostra mente viaggiasse sulla stessa lunghezza d’onda di questa splendida scrittrice (perché questa diverrai un domani…)I nostri occhi si aprirebbero al mondo con più dolcezza e la vita andrebbe vissuta senza lasciare cadere neanche una briciola di felicità !…brava.brava.e grazie di esistere!

  7. Articolo ben formulato, leggendo mi sono rispecchiato pienamente nelle parole, tutto molto coinvolgente e coinforme con la realtà quotidiana

  8. Brava Miriam…in poche parole hai scritto cose concrete della vita normale di ogni giorno che ci è stata tolta improvvisamente…che poi molti per questa pandemia sono cambiati e hanno fatto delle scelte oppure hanno cambiato la loro vita tirando calci a chi stava accanto sia nel bene che nel male !!!!

  9. Articolo che ben descrive gli stati d’animo che ci hanno accomunati in questa forzata quarantena….sempre presente la Fenice e i suoi giovani giornalisti

  10. Esternazione sentita e vissuta da un adolescente dai grandi valori. Traspare la sua netta sensibilita e voglia di risalita. Brava Miriam, davvero complimenti!

  11. Brava è davvero “meraviglioso” quello che pensi, questo periodo ci ha aiutato a riscoprire i valori veri della vita complimenti a te e ai ragazzi che hanno trasformato tutto questo in positivo

  12. Articolo scritto in forma comprensibile e completo avvincente ed emozionante brava la scrittrice Miriam Fornaro ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fenice day by day

Maggio 2020
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031