Concluso il progetto Erasmus+ dedicato a Picasso

Il Liceo Aristosseno in rete con scuole della Spagna, della Repubblica Ceca e della Polonia

è giunto a termine il nostro progetto “Mensaje de Picasso siempre vive en ciudadanía activa”, realizzato nell’ambito del programma Erasmus + KA229 – partenariati per lo scambio tra scuole.
Il progetto, finalizzato alla cooperazione per l’innovazione e allo scambio di buone pratiche, interamente finanziato dall’Unione Europea, ha portato gruppi scolastici di quattro diversi Paesi europeiGymnazium a Jazykova skola s pravem statni jazykove zkouskydi Zlin (Repubblica Ceca), IES Entresierras di Purchena (Spagna), Szkola Podstawowa nr 368 im. “Polskich Olimpijczykow” di Varsavia (Polonia) e il nostro Liceo – a condividere conoscenze, buone pratiche, attività educative e tante emozioni, donando a ciascuno dei soggetti coinvolti una maggiore consapevolezza di appartenenza alla cittadinanza europea e ha rappresentato l’inizio di un percorso transnazionale che ha collegato il nostro Istituto ad una formazione innovativa e complementare a quella tradizionale, protesa a formare le nuove generazioni in un clima multiculturale.

Inizialmente pianificato per una durata di due anni, il progetto è stato infine prorogato al 2022 a causa del noto “contrattempo” legato all’emergenza pandemica. All’insegna dello slogan “Erasmus non si ferma“, sono state portate a termine tutte le esperienze di mobilità verso Spagna, Repubblica Ceca, Italia e Polonia.

L’opera di Picasso ha costituito il punto di partenza per conoscere l’arte contemporanea, percorrendo la storia delle nostre comunità attraverso lo sguardo dei suoi artisti più significativi, in modo da stimolare i ragazzi ad esprimere plasticamente la visione del loro contesto culturale e sociale. Lo spagnolo, lingua dell’artista, è stato la lingua veicolare del progetto: nonostante due dei partner fossero di lingua slava -rispettivamente ceca e polacca- attraverso essa i ragazzi hanno messo in atto le proprie competenze linguistiche, hanno ampliato i loro legami di amicizia e di lavoro, interagendo con cittadini di altri paesi europei, conoscendo e apprezzando la loro cultura, le loro particolarità, i loro punti in comune e le loro diversità.

In particolare, dal 9 al 13 maggio 2022 il nostro Liceo ha ospitato a Taranto le delegazioni partner per la 3^ mobilità, raggiungendo tutti gli obiettivi stabiliti nel piano progettuale. La Pace, in un momento storico in cui l’Europa deve essere più unita che mai, è stata il filo conduttore della nostra mobilità attraverso il capolavoro del pittore malagueño. Nel solco della sua testimonianza artistica, attualizzando l’intuizione di Guernica a 85 anni dalla sua realizzazione, i ragazzi hanno dipinto una grande tela per raccontare la fragilità degli uomini di fronte alla violenza, alle guerre, alle ingiustizie, ma anche la loro capacità di reagire e unirsi.
Lo spirito di Erasmo da Rotterdam sopravvive oggi anche grazie al nostro progetto ed è il segno luminoso che si può ancora immaginare un mondo fatto di tante culture, ognuna con il proprio valore, la propria ricchezza da scoprire e conservare, ma in dialogo costante con le altre: segno che si può davvero pensare di essere cittadini del mondo, alimentando il senso di appartenenza all’Unione Europea.

Come traccia indelebile di questa esperienza indimenticabile, è stato realizzato il prodotto finale “Sobrevivir a Picasso”, un “racconto tra le mani” in lingua spagnola realizzato attraverso la Suite de Adobe Express, che tutti oggi possono consultare e diffondere cliccando qui.

La docente coordinatrice del progetto
Prof.ssa Maria Mazziotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fenice day by day

Settembre 2022
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930